Una grandissima pompinara

Ho conosciuto Giorgia 3-4 mesi fa. È stato un incidente. Era una serata tranquilla e i miei amici erano occupati con i loro affari. Ho fatto alcune telefonate nella speranza di poter portare alcuni di loro in un bar perché avevo voglia di bere qualcosa. Dato che nessuno era disponibile, mi sono messo a guardare un film porno intero su porno-gratis.eu. Dopo una sega e una doccia, ho deciso di andare da solo in un bar vicino casa. Volevo bere qualcosa poi tornare a casa a dormire. Per la prima volta quella sera mi sono reso conto che non è così bello stare da soli. Mi sarebbe piaciuta una donna con cui condividere momenti intimi.

Sono entrato nel bar che era quasi vuoto. Mi sono seduto al bar e ho ordinato una birra e a un certo punto, penso di essere a metà del vetro quando una ragazza si è seduta accanto a me. Non ho potuto trattenermi e la guardai con la coda dell’occhio. Aveva un vestito attillato sulle sue curve che erano perfette. Il colore del vestito sembrava un po’ fuori luogo, un rosso brillante. Dopo qualche istante, la ragazza mi ha fatto una domanda inaspettata: “Non puoi ordinarmi un whisky da bere?” Voglio divertirmi stasera”. Un po’ sorpreso ma anche troppo pigro per rifiutarla, ho subito ordinato due whisky. Bevve il primo whisky e poi ho ordinato anche altri due. Dopodiché si presenta e mi dice che si chiama Giorgia. Dopo qualche conversazione ho osservato che Giorgia era un po’ ubriaca e all’improvviso mi dice: “So fare un pompino favoloso.” Mi sono voltato verso di lei stupito. Sono rimasto davvero sorpreso. Era riuscita a catturare la mia attenzione. Per un momento ho pensato che fosse una prostituta e che lo facesse per soldi, e non ero dell’umore giusto per una cosa del genere. Non ero diventato così disperato. Era come se indovinasse i miei pensieri perché sussurrava: “Lo faccio solo per divertirmi e sono di umore pazzesco per fare sesso stasera.” Non potevo più resistere perché avevo già il cazzo duro solo dalle sue parole. Ho pagato il conto e ci siamo ritirati nel mio appartamento. Arrivati ​​nel corridoio dell’appartamento, abbiamo iniziato a baciarci.

La ragazza aveva esperienza. Non c’era bisogno di conversazione. Riempii due bicchieri di whisky e gliene diedi uno e sorseggiando dal bicchiere, mi slacciò delicatamente i pantaloni. Il solo sentire la sua mano e guardarla in viso mi ha fatto impazzire. Si chinò e prese subito in bocca il mio pene, ingoiandolo. Aveva del whisky in bocca e una sensazione di calore ha invaso il mio corpo. Mi sentivo come se stessi morendo di piacere. Aveva ragione, sapeva fare pompini perfetti. Mi sono rilassato e mi sono goduto un lungo pompino. Ha continuato a succhiare il mio cazzo con una voglia tremenda mentre la saliva scorreva dalla sua bocca sul tappeto. Guardandola come prendeva tutto il mio cazzo in bocca, non ho più resistito e dopo quasi cinque minuti, le sono esploso in bocca e lei ha ingoiato tutto…