Il primo anale per Giorgia

Erano passate tre estati da quando avevo iniziato la mia vita sessuale. Ogni vacanza estiva andavo dai miei nonni e facevo l’amore con la prima ragazza che avevo scopato, anche lei andava in vacanza dai suoi nonni. L’ho scopata ogni volta che ne ho avuto la possibilità. Sono stato due giorni dai miei nonni e ancora non ho avevo incontrato Giorgia. Dopo tre giorni e arrivata anche lei. Era come se fosse più bella e affascinante, mi stesse facendo impazzire. Indossava dei pantaloni neri attillati sul suo culo fantastico, pantaloni che le arrivavano sotto le ginocchia e una t-shirt grigio scuro che le stava anche stretta sul corpo, con una scollatura molto provocante e sfacciata. Si era sviluppata in modo armonioso.

La salutai rispettosamente e la baciai sulla guancia. Ha tirato fuori quel suo sorriso stretto e unico, ci siamo presi tra le braccia e abbiamo iniziato a baciarci. La invitai nella mia stanza e chiusi a chiave la porta e proseguii con baci appassionati. Non potevo fare a meno di baciarla, accarezzarla. Mi piaceva schiaffeggiarle il culo e stringerle delicatamente i seni. Le ho tolto la maglietta e le ho accarezzato quei seni belli e sferici che questa volta erano molto più sviluppati di quanto ricordassi. Le ho baciato i seni, l’ho leccata, le ho morsi i seni e le ho succhiato i capezzoli che sembravano troppo grandi rispetto ai suoi seni. Eravamo entrambi eccitati, nella forma migliore e desiderosi di andare avanti. Ho iniziato a strofinarle la figa, ora eravamo molto più esperte di tre anni fa, sapevo come iniziare, conoscevo diverse posizioni, sapevo quali posizioni ama. Poi le ho tolto i pantaloni, le ho messo le mani sulle natiche e le ho baciato i seni. Poi le ho messo un dito nell’ano e ho iniziato a massaggiarla. Mi ha detto di andare piano perché non ha mai fatto sesso anale e che ha visto solo nei film porno. L’ho ascoltata e le ho massaggiato il clitoride per alcuni secondi e poi le ho inserito un dito nella figa. Senza perdere più tempo, ho iniziato a scoparla velocemente, avevo il mio corpo perfettamente sopra il suo, mano dopo mano, gamba dopo gamba, corpo dopo corpo, avevo le mie dita intrecciate con le sue e controllavo tutti i suoi movimenti. L’ho sollevata dal letto e le ho schiaffeggiato due volte le natiche per eccitarla ancora di più. Entravo e uscivo da lei abbastanza velocemente e all’improvviso mentre la scopavo mi dice che vuole provare qualcosa di nuovo, che vuole essere scopata nel culo.

Ero cosi eccitato dopo le sue parole che ho lubrificato bene il cazzo e l’ho inserito delicatamente nel suo culo, le ha fatto male al inizio visto che era il suo primo anale. Ho tolto il cazzo dal suo culo, le ho sputato e poi l’ho messo di nuovo dentro con gentilezza mentre Giorgia mi dice che il dolore e sparito. Ho continuato a fotterla in culo con dei colpi di cazzo intensi e profondi che la facevano gemere ancora più forte fino a quando non ho resistito più e mi sono lasciato andare dentro di lei. Dopo un anale da film porno, ci siamo alzati e abbiamo concluso con un bacio passionale.