La storia del mio primo sesso anale con un ragazzo rumeno

Mi chiamo Claudia e ho 32 anni. Vi racconto la storia del mio primo sesso anale, successo quasi dieci anni fa. Ero giovane, mi piaceva tantissimo il sesso pero non ho avuto mai il coraggio di fare sesso anale. Avevo paura di fare sesso anale a causa del dolore. Quando avevo 22 ani, tutti i ragazzi erano pazzi per il mio culo tondo e sodo e ho sempre rifiutato di prendere il cazzo nel culo. Pero tutto e cambiato durante l’estate del 2012…

Sono andata insieme a miei amici in vacanza in un villaggio turistico in Grecia per due settimane. Ero single, quindi non mi lasciai sfuggire l’occasione di conoscere qualche bel ragazzo.

La mattina dopo il nostro arrivo, mi sono svegliata tardi perché ero stanca dal lavoro. I miei amici erano già partiti per visitare i dintorni. Sono uscita dalla stanza e sono andata in piscina dove mi sono seduta sul lettino per rilassarmi.

Avevo bisogno di bere qualcosa. Mentre il cameriere veniva verso di me, ho visto un ragazzo molto sexy, atletico e abbronzato. Quando si è avvicinato, ho visto chiaramente il suo cazzo grosso sotto i pantaloncini, non indossava le mutandine e si poteva vedere la forma del cazzo, lungo e grosso.

Dopo aver visto il mio sedere avvolto nel perizoma stretto che indossavo, ha iniziato a corteggiarmi un po ‘. Si chiamava Andrei e mi ha detto che veniva dalla Romania. Parlava anche italiano, quindi dopo aver ordinato, e visto che il bar era vuoto, l’ho invitato a conoscerci meglio.

Quella sera, dopo che Andrei ebbe finito il suo lavoro, mi invitò nella sua stanza. Passammo quella notte insieme guardando dei filmati porno e fare del sesso orale. Andrei mi ha leccato figa e culo e io invece gli ho offerto un pompino goloso. Aveva veramente un cazzo grande e grosso!

Al mattino, mentre facevo la doccia in camera sua, Andrei non riusciva a staccare gli occhi dal mio culo e il suo apprezzamento per il mio soggiorno è diventato davvero insistente. Si è vestito in fretta e ha detto che doveva andare a lavorare. Alla sera uscimmo nuovamente insieme e dopo la cena, ero ormai ubriaca persa. Quando alla fine arrivammo al suo appartamento, mi ha fatto vedere ancora una volta dei filmati porno di sesso anale! Che porco perverso, ho pensato! Senza perdere tempo, mi gettò subito sul letto e immerse la sua faccia tra le mie gambe, leccandomi la figa con una voglia tremenda.

Mi ritrovai subito col suo cazzo grande già duro dentro la mia figa, spingendo forte dentro di me e mi risollevò di peso dal letto e mi mise a pecorina, scopandomi senza tregua. Con le mani sul mio culo, cominciò a stuzzicarne il mio ano coi due indici e mi sono resa conto che ero troppo ubriaca per oppormi. Andrei uscì dalla mia figa ed sputò sul mio culetto e sparse la saliva aiutandosi con la punta del cazzo. Entrò dentro prima con tutta la cappella e poi completamente nel mio culo, senza farmi male, anche se il suo cazzo era molto grosso.

Ho sentito al inizio una leggera pressione, un misto di dolore e di piacere e poi solo piacere! Ero davvero eccitata e ubriaca, ho scelto il momento perfetto per il mio primo sesso anale! Mi inculò a pecora per qualche minuto con dei forti penetrazioni anali facendomi godere come mai e alla fine senti tutta la sua sborra calda dentro il mio culo allargato. Ci siamo incontrati anche nei giorni successivi a guardare dei filmati porno e a fare tanto sesso anale….