La prima volta con mio fratello

Siete amati dei video hard italiani che hanno come oggetto  l’incesto porno? Questo allora è il racconto giusto per voi!

“All’epoca dei fatti io avevo 19 anni e causa dell’educazione cattolica di nostra madre, di sesso si parlava poco. Io e Carlo (per comodità non dirò i nostri veri nomi) dormivamo nella stessa stanza, non potevo permetterci altro. Quando eravamo sicuri che nostra madre dormisse io e Carlo parlavamo di sesso, era come un gioco che ci eccitava moltissimo.

Una sera dopo aver parlato di orgasmi Carlo venne a sedersi sul letto accanto a me, mi mise immediatamente una mano sulla caviglia e prese a massaggiarla, spingendosi lentamente più su fino al polpaccio. Quante volte mi ero detta che ero sfortunata che Carlo fosse mio fratello e che quella parentela mi avrebbe impedito di godere davvero di un nostro rapporto. Fortunatamente, i brividi del mio corpo non potevano mentire più di tanto e mi abbandonai subito a lui.
Mi leccava la passera bagnata, mi succhiava e mordeva il clitoride, in un batti baleno ero vicinissima a un orgasmo che sembra non finire mai. Mi sentivo stremata dal piacere, mi abbandonai completamente, Carlo lasciò che mi riprendessi, e si distese al mio fianco abbracciandomi e tenendomi forte a sé, mai avevo provato un simile piacere e dubitavo che lo avrei mai provato con altri.. Mi teneva stretta a lui senza una parola, dopo un po’ mi ero accorta che dormiva, mi defilai lasciandolo dormire sul mio letto, lo guardai e ammirai il suo corpo nudo. Carlo solo allora proferì poche parole: “scusa non volevo farti questo” mi disse toccando dolcemente i miei capelli, si sporse per baciarmi con infinita tenerezza e sentivo che quella sensazione poteva darmela soltanto lui, aprii le labbra e la sua lingua si intrufolò a cercare la mia, risposi al suo bacio con la stessa passione che mi aveva ispirato. Spalmai di lubrificante il suo cazzo dicendogli: “voglio che tu me lo metta nel culo, lasciandomi la vergine”.

E che dire? Mi piaceva da matti stavo per svenire dal piacere ed era la prima volta che lo prendevo nel culo! Non so da quanto tempo avessi il suo cazzo dentro di me ma mi dette ancora tre colpi ben più forti e mi venne dentro. Dopo un colpo poi si stacco da me, e si sdraio sul letto, anche io mi sentivo esausta stanca e benché fossi felice iniziavo a sentire qualche fastidio al culetto. Tutto sommato ero contenta di quello che avevamo fatto. Mi ero fatta fare del sesso anale da mio fratello ed era stata una sensazione intensa di cui non riuscivo a pentirmi per nulla. Non avrei mai pensato che potesse essere gradevoli in quel modo il sesso anale: avevo voglia di rifarlo subito ma mi dissi che era meglio aspettare, sapevo che da quel momento in poi ci sarebbero state altre occasioni…”